Rimuovere notizie da siti di terzi, come contattare il webmaster senza aiuto legale

Non è infrequente che gli utenti del web, come ad esempio gli utenti di Google abbiano interesse nel voler rimuovere una notizia presente su un sito di un terzo, dunque non di esclusiva proprietà. Ma ci si è chiesti per lungo tempo come fare per ottenere questa rimozione dai siti che non appartengono al soggetto interessato, Invero, è proprio da questa circostanza che nasce la necessità di poter richiedere la cancellazione di contenuti personali attraverso i passaggi che ora andremo a spiegare. Nel caso di cui si parla, di Google, laddove vi sia  una notizia che viene censurata come pregiudizievole o lesiva per l’interessato nelle proprie ricerche o query, chiarisce che è ben possibile inoltrare a lui una richiesta di rimozione. A seguito della stessa il Browser potrebbe rimuovere il link che si contesta.

Cosa è possibile chiedere a Google di rimuovere

Sarà possibile chiedere a Google di rimuovere da Google immagini personali intime o esplicite non consensuali, pornografici falsi pubblicati senza autorizzazione, notizie che riguardano l’interessato, informazioni di natura finanziaria, medica e d’identità nonché immagini e foto di minorenni dai risultati di ricerca di Google. 

Nei casi peggiori, vale a dire quando l’utente del web non riesca ad eliminare le notizie da Google, può contattare il webmaster, la procedura è molto semplice. Vediamola insieme. Per cancellare i contenuti da un sito web, in genere è necessario rivolgersi al proprietario del sito, cioè il webmaster. Anche se hai trovato i contenuti utilizzando Google, Google non controlla i contenuti dei siti.

Come fare per contattare il webmaster?

I metodi per contattare il proprietario di un sito sono diversi e possono essere così riassunti:

-Link Contattaci. Cerca il link “Contattaci” o l’indirizzo email del webmaster. Queste informazioni sono spesso riportate nella home page del sito.

-Cercare informazioni di contatto utilizzando il protocollo WHOIS. In questo puoi utilizzare Google per eseguire una ricerca WHOIS (“who is?”, “chi è?”) relativa al proprietario del sito. Vai su google.com e cerca whois http://www.example.com. L’indirizzo email per contattare il webmaster si trova solitamente nella sezione “Email registrante” o “Contatto amministrativo”.

-Contattare la società di hosting del sito. 

Se il webmaster non provvede che succede?

Se l’azione spiegata ut sopra non risulta essere fruttuosa, nel senso che i  i contenuti pregiudizievoli non vengono cancellati dal webmaster, allora si dovrà inoltrare una richiesta a Google, il quale potrebbe rimuovere le informazioni personali che costituiscono rischi significativi di furto di identità, frode finanziaria o altri danni specifici. Google, infatti, rimuove tutti i contenuti che per motivi legali specifici, ad esempio diffamazione, pedopornografia, legge sul copyright etc., violano le norme nazionali di protezione dei dati personali e che costituiscono reato ai sensi del codice penale.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: