Il GDPR o General Data Protection Regulation, in Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (legge 2016/679 dell’Unione Europea), stabilisce che i cittadini dei Paesi membri hanno diritto a richiedere ai motori di ricerca come Google la cancellazione dei dati che li riguardino laddove questi siano inesatti, obsoleti o trattati nel mancato rispetto delle norme. Conosciuto come diritto all’oblio o diritto alla cancellazione, questo diritto sancito dal GDPR riguarda i motori di ricerca come Google ogni volta che qualcuno sia interessato a rimuovere notizie dal web, eliminare informazioni personali dalle ricerche, cancellare notizie di giornale da internet e cancellare pagine web dai risultati di ricerca.

GDPR Diritto all’oblio su Google: come usare il modulo per la richiesta

Per tutelare la tua privacy potresti dover richiedere a Google la rimozione dei tuoi dati personali all’interno delle ricerche effettuate sul motore di richiesta. Per questo scopo esiste un apposito modulo di Google per il diritto all’oblio, del quale andremo a esaminare ogni campo.
Nella prima parte del modulo chiamata “I TUOI DATI”, dovrete compilare una serie di campi dove inserire una serie di informazioni sia anagrafiche che non:

  • Paese di origine In questo campo dovete semplicemente selezionare il vostro paese d’origine dal menu a tendina.
  • Nome Anagrafico completo Il vostro nome e cognome. 
  • Indirizzo e-mail di contatto Il vostro indirizzo e-mail con il quale Google potrà comunicare con voi durante la procedura.
  • Agisco per conto di … –  In questa parte dovete selezionare la persona per la quale state facendo la richiesta a Google dalle differenti opzioni presenti nel modulo. 
  • Il tuo rapporto giuridico con la persona per conto della quale viene fatta la richiesta – Se state compilando il modulo per un’altra persona è necessario specificare il rapporto giuridico che avete con queta persona.
  • Hai inviato una richiesta precedente?  –  Se avete già inviato una richiesta in precedenza è possibile utilizzare la e-mail che avete ricevuto in precedenza per velocizzare il processo.

Nella seconda parte del modulo chiamata:IDENTIFICA LE INFORMAZIONI PERSONALI CHE VUOI RIMUOVERE E LA RELATIVA POSIZIONE” dovete indicare dove si trovano i contenuti da rimuovere e perché volete rimuoverli: 

  • URL dei contenuti all’interno dei quali si trovano le informazioni personali che vuoi rimuovere – In questo campo dovete indicare i contenuti dove si trovano i dati da rimuovere tramite l’inserimento di URL. 
  • Motivo della rimozione In questa parte va indicato che legame esiste fra voi e le informazioni, oppure tra le informazioni e la persona per conto della quale state compilando il modulo, e perché ritenete che queste informazioni vadano cancellate.
  • Nome utilizzato per la ricerca Qui bisogna indicare il nome, che se utilizzato nella ricerca, produce i risultati che vuoi rimuovere.

Nelle due restanti parti del modulo “DICHIARAZIONI GIURATE” e “FIRMA” dovete semplicemente cliccare su una serie di dichiarazioni da leggere e accettare e concludere la compilazione del modulo con una firma, e la data della firma.

Questi sono i suggerimenti Google per rimuovere informazioni personali dal motore di ricerca. Se state cercando informazioni su come Google suggerisce di gestire la rimozione di dati e informazioni dal proprio motore di ricerca, cercate di avvalervi di un Webmaster e di un avvocato con buon competenze tecniche perché, in questi casi, è bene parlare “il linguaggio di Google” e cercare di inviare una richiesta la più esaustiva possibile.

Google, essendo uno dei più famosi motori di ricerca, è una delle fonti principali attraverso la quale ottenere informazioni ed è per questo che non sono pochi i casi delle persone che possono appellarsi al diritto all’oblio ai sensi dell’articolo 17 del GDPR, per rimuovere la possibilità di visualizzare dati personali sul motore di ricerca che potrebbero causare compromissioni o danni.

La collocazione dei dati

Un punto importante che Google suggerisce di tenere in considerazione, quando parliamo di rimozione volontaria delle informazioni dal motore di ricerca, è la collocazione di questi file.

Se è possibile visualizzare questi dati sia sul motore di ricerca che su un sito web, è necessario consultare l’apposita pagina di Google per risolvere il problema e compilare il modulo per richiedere l’eliminazione di questi dati.
Se il contenuto è presente esclusivamente su Google e non su un sito web ci sono due possibili casi da prendere in considerazione:

  • le informazioni sono salvate sulla cache di Google, ovvero possono essere viste sul motore di ricerca ma non esistono più su nessun sito web, in questo caso è necessario presentare una richiesta di contenuti obsoleti. 
  • i dati o le informazioni risultano visibili a causa della funzione di completamento automatico della ricerca Google, per questo caso esiste invece un’apposita procedura per richiedere la loro eliminazione.

Se il contenuto è presente esclusivamente sul sito Web e non è possibile visualizzarlo nei risultati del motore di ricerca, Google non è in grado di rimuovere questi dati. È consigliato però contattare il proprietario del sito web per informarlo e chiedere la rimozione delle informazioni personali dal suo sito.  

Quali dati è possibile rimuovere da Google?

Se abbiamo intenzione di rimuovere alcune informazioni o dati personali bisogna tenere presente che Google, per quanto riguarda la rimozione volontaria delle informazioni dal motore di ricerca, non offre la possibilità di rimuovere ogni genere di dati e informazioni. Di seguito trovate una lista di ciò che Google copre o non copre per la possibile rimozione volontaria.

Google offre la possibilità di rimuovere i seguenti dati personali e le seguenti informazioni:

  • Immagini e video di nudo o di natura pornografica che vengono divulgati senza consenso.
  • Informazioni che possono causare gravi conseguenze e rischi, come per esempio, furti d’identità o frodi di natura finanziaria.
  • Informazioni e analisi di natura medica. 
  • Foto o immagini che mostrano la propria firma scritta a mano.
  • Un numero di un conto bancario o di un documento di identificazione.

Informazioni e dati personali che Google non offre la possibilità di rimuovere:

  • Una pubblicazione su un social dove viene mostrata una lesione recente.
  • Immagini o fotografie che contengono voi, la vostra abitazione o un vostro familiare. 
  • Un numero telefonico. 
  • La propria data di nascita.
  • Un indirizzo.

Per quali dati è possibile richiedere la rimozione?

Attenzione! Bisogna però sapere che Google non permette la rimozione di tutti i tipi di dati dal proprio motore di ricerca in maniera incondizionata. 

Di seguito potete trovare una lista delle informazioni per le quali è possibile richiedere la rimozione e quella per le quali non è possibile effettuare questo tipo di operazione.

Dati per i quali non è possibile richiedere la rimozione.

  • Scatti o immagini che vi ritraggono o mostrano il luogo dove vivete o la vostra famiglia.
  • Post su un social che mostrano una lesione avvenuta con tempistiche recenti. 
  • Indirizzi.
  • La tua data di nascita.
  • Recapiti telefonici.

Dati per i quali è possibile richiedere la rimozione. 

  • Dati, notizie o informazioni personali che sono in grado di comportare un serio rischio come, ad esempio, truffe finanziarie o appropriazioni d’identità.
  • Pornografia divulgata senza consenso.
  • Dati di natura medica frutto di visite o analisi.
  • La propria firma presente in dati o immagini.
  • Numeri presenti su documenti di identificazione o su un conto bancario.