Anagrafe digitale, come fare il cambio di residenza online

 

Finalmente sarà possibile scaricare i certificati anagrafici, o quanto meno alcuni, direttamente online in maniera diretta senza recarci in loco a fare estenuanti file al Comune o prendere appuntamenti.

Lo ha dichiarato il Governo che in una nota ha descritto proprio la funzione della nuova anagrafe digitale.

Da quando è possibile scaricare i certificati online?

Dal 1 febbraio il Governo ha annunciato che il cambio di residenza è possibile farlo anche online: i primi comuni italiani, individuati d’intesa con ANCI, attiveranno il servizio per il cambio di residenza o dimora dal portale dell’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR).

Cosa è l’ANPR

ANPR è l’acronimo di Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente, il quale indica la banca dati nazionale che semplifica i servizi demografici al fine di favorire la digitalizzazione e il miglioramento dei servizi a Cittadini, Imprese ed Enti. All’interno del portale abbiamo un’area riservata al cittadino ed un profilo personale, all’interno del quale dovremmo indicare il recapito dove ricevere i certificati richiesti e le notifiche automatiche del sistema, laddove ce ne fossero.

È possibile accedere al portale dell’anagrafe attraverso l’uso della propria identità digitale (SPID, Carta d’Identità Elettronica o CNS) e compilare la dichiarazione anagrafica seguendo le indicazioni presenti nell’area riservata dei servizi al cittadino. La piattaforma dell’Anagrafe nazionale è accessibile dal sito.

Gli obblighi dei Comuni

I comuni interessati dalla nuova riforma, che supportati da Sogei, possono gestire le dichiarazioni online utilizzando sia l’app online che è stata messa a disposizione da ANPR, oppure anche tramite i propri applicativi gestionali, una volta aggiornati con le integrazioni richieste e necessarie.

Per i cittadini residenti all’estero?

Anche per i cittadini che invece risiedono all’estero, sarà possibile verificare e chiedere l’eventuale correzione dei propri dati anagrafici online. Dal 15 novembre 2021, inoltre, possono scaricare 14 diversi certificati digitali in modo autonomo e gratuito.

I vantaggi del cambio di residenza online

Il vantaggio di avere un database dove è possibile reperire tutte le informazioni sulla residenza è una grande passo avanti. Infatti se prima le nostre identità erano disperse in quasi ottomila comuni, oggi sono raccolte in un’unica Anagrafe. Una sorta di database o banca dati Nazionale che ci permette di allargare la possibilità di offrire “servizi digitali”: Facili, Accessibili, Efficienti, Sicuri. Si tratta, infatti, di servizi gestibili da remoto che consentono di compiere in modo nuovo i compiti che prima facevamo di persona.


Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: