Come contattare YouTube per rimuovere un video per motivi legali

YouTube ha cambiato le norme sulla protezione dei suoi utenti, e questo si è riversato certamente in un atteggiamento più che propositivo degli stessi, invero il social di video più famoso al mondo protegge allo stato gli utenti dai contenuti dannosi. 

Più in generale, se su un prodotto Google troviamo dei contenuti che violino presumibilmente la legge o i nostri diritti possiamo comunicarlo a Google.  

Inoltrata la richiesta, Google esaminerà il materiale e valuterà se bloccarlo, limitarlo o anche rimuoverne l’accesso. Comportamenti quali phishing, violenza o contenuti espliciti possono anche violare le norme sui prodotti Google ed essere idonei alla rimozione dai prodotti Google. 

Prima di inviare la segnalazione, è opportuno individuare a quale prodotto vuole farsi riferimento e Google permette di selezionarne uno tra questi:

L’efficacia delle norme sulla privacy di Google e di YouTube 

Google ha come obiettivo principale quello di fornire ai propri utenti gli strumenti migliori al fine di rendere l’esperienza dei suoi prodotti, la navigazione con il browser quanto più vantaggiosa e sicura per la privacy possibile. 

Quando utilizziamo i servizi Google gli affidiamo, di fatto, le Ns informazioni personali e Google afferma in merito “Siamo consapevoli che si tratta di una grande responsabilità e ci adoperiamo per proteggere le tue informazioni lasciando a te il controllo”. La sezione “Norme sulla privacy” di Google consente di capire meglio quali dati vengono raccolti, perché vengono raccolti e soprattutto come possono essere aggiornate, gestite, esportate ed eliminate le proprie informazioni.

Come contattare e segnalare un prodotto che viola la normativa legale 

In primo luogo bisogna dire che YouTube ha un’assistenza davvero unica, come tutti i prodotti Google, infatti, il social rosso si affianca di team di assistenza legale che si occupa della gestione delle richieste di blocco dei video per motivi legali. È possibile infatti segnalare un contenuto per il marchio, per contraffazione,

Assistenza per violazione di marchio

Con il termine marchio si intende un simbolo ovvero anche una combinazione che identifica in maniera univoca l’origine di un prodotto e lo differenzia dagli altri che hanno le stesse caratteristiche o funzioni. Un marchio viene acquistato da una società o altro ente attraverso una procedura legale. Una volta acquistato, questo conferisce al proprietario diritti esclusivi per l’utilizzo dello stesso in relazione a tali prodotti. La violazione del marchio su YouTube consiste sostanzialmente nell’uso improprio o non autorizzato dello stesso in modo tale da creare confusione in merito all’origine del prodotto che rappresenta. Le norme di YouTube proibiscono video ed anche interi canali che siano violativi dei marchi altrui. Se pensiamo che un video stia violando il nostro marchio, YouTube mette a disposizione un modulo per il reclamo della violazione legale in questione, che puoi trovare qui. YouTube non agisce come mediatore nelle controversie sui marchi tra utenti e proprietari di marchi, ma ciò che fa è eseguire controlli circoscritti a seguito dei reclami e, laddove diano esito positivo a cancellare i contenuti che violano in modo manifesto le suddette norme. Sebbene il modulo sia più comodo, YouTube accetta anche reclami in c.d. carta libera, dunque a mezzo email, fax e posta.

Assistenza per contraffazione

Ancora, YouTube, e Google sono contrari, come è giusto che sia alla vendita o alla promozione di merci contraffatte che possano essere promosse attraverso i propri canali, come YouTube. I prodotti contraffatti, invero, contengono un marchio o un logo identico o sostanzialmente non distinguibile da un marchio esistente. Questi prodotti imitano gli elementi distintivi del brand di un prodotto per essere confusi con i prodotti originali dei proprietari dei brand. Anche in questo caso, YouTube mette a disposizione un modulo atto al reclamo per contraffazione.

Assistenza per diffamazione

Non è infrequente che una persona abbia la necessitò di rimuovere notizie dal web, anche sotto forma di video YouTube che quali gli creano, perché obsolete, ovvero inesatte o perché integrano un reato, ad esempio quello di diffamazione. La procedura per richiedere la cancellazione prende il nome di diritto all’oblio, ed è introdotto nell’ordinamento, ed oggetto anche di riforma, si pensi alla nota Riforma Cartabia, la quale assicura un posto in prima linea alla deindicizzazione delle notizie sul web derivante da pronunce giudiziale dal carattere assolutorio.

YouTube a seguito di segnalazione di un contenuto per diffamazione, analizza in maniera compiuta le norme locali sul reato in questione di talchè, in alcuni casi c’è necessità che questi abbiano un vero e proprio provvedimento del Tribunale, che ordina al proprietario del contenuto di rimuovere lo stesso. Per avviare un procedimento in relazione a una richiesta di blocco per diffamazione, il reclamo deve essere dettagliato e ben argomentato. Ad esempio, deve essere spiegato al suo interno perché si ritiene che le affermazioni contenute nel video siano false o diffamanti, e in che modo danneggiano la tua reputazione, per fare ciò è necessario, e ti consigliamo di rivolgerti ad un legale esperto.



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: