Come segnalare un gruppo Facebook offensivo?

Nel caso in cui si ritengano non rispettati gli  standard della community di Facebook da parte di un gruppo, quest’ultimo può essere segnalato. Di seguito i passaggi da seguire per segnalare un gruppo: 

Dalla sezione Notizie, cliccare sulla sezione “Gruppi” nel menu a sinistra oppure nella barra di ricerca del socialnetwork ed indicare il nome del gruppo che si ha intenzione di segnalare;

Cliccare sul simbolo  sotto all’immagine di copertina e selezionare “Segnala il gruppo”;

Selezionare il tipo di problema che riguarda il gruppo;

Cliccare su “Avanti” e poi “Fine”.

Cosa accade quando si segnala un gruppo

La segnalazione di un gruppo a Facebook fa in modo che venga avviato, dallo stesso social network, l’esame dei contenuti ivi inseriti al fine di verificare se questi ultimi rispecchiano gli Standard della community di Facebook o se in qualche modo siano stati effettivamente violati. È chiaro che la segnalazione di contenuti che violano gli standard della community non determina in automatico, e soprattutto non garantisce, la rimozione; capita che sia ad esempio presente su Facebook un contenuto che non piace ma che allo stesso tempo rispetta le condizioni del social network.  Al termine delle operazioni di verifica di cui sopra, Facebook invia un messaggio – nella sezione “i tuoi messaggi assistenza” – al fine di informare il reclamante se il gruppo segnalato è stato rimosso. È evidente che monitorare le segnalazioni di circa 1,7 miliardi di utenti distribuiti in 126 Paesi non è una passeggiata. Le squadre di Facebook che hanno questo compito sono quattro, ognuna con un’area di specializzazione: sicurezza, hatespeech, pornografia e spam, hacker e account fasulli. Questi sono solo alcuni, ma non tutti, dei parametri che un contenuto al fine di non violare gli Standard della community deve sicuramente rispettare. È essenziale tutelare la libertà di espressione per Facebook, ed è certo che internet offre diversi modi di utilizzo improprio della stessa: per questo motivo, la libertà di espressione è “limitata” dallo stesso Facebook per tutelare uno o più dei seguenti valori:

Autenticità: le persone devo vedere su Facebook contenuti autentici;

Sicurezza: Facebook deve essere un luogo sicuro. I contenuti che minacciano le persone possono intimidire, escludere o limitare il diritto di espressione altrui, non sono consentiti;

Privacy: protezione delle informazioni e della privacy personale. La privacy offre alle persone la libertà di essere sé stesse ed è fondamentale nell’ottica dell’intera community;

Dignità: tutte le persone hanno pari dignità e diritti. Le persone devono quindi rispettare la dignità altrui e non minacciare o denigrare gli altri.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: