Cancelliamo i dati indesiderati +39.06.39754846 cyberlex.net

Come togliere una notizia da Google

Vuoi sapere come togliere una notizia da Google che ti riguarda ma che riporta informazioni personali non aggiornate, non più rilevanti, non del tutto veritiere, non adeguate o contenenti dati sensibili? Come puoi farlo? Continua a leggere questo articolo per scoprirlo.

Sia privati che aziende, infatti, sono sempre più interessate all’esercizio del loro diritto all’oblio, ovvero il diritto di richiedere la rimozione di informazioni sensibili online che in qualche modo ledano la loro dignità o reputazione. Trattandosi di un’operazione assai delicata, è bene conoscere come muoversi, quali sono i canali ufficiali da percorrere per ottenere questi risultati, quali sono i professionisti a cui rivolgersi e quali sono le procedure da attuare per eliminare notizie che ledono la nostra web reputation.

 

Come chiedere di rimuovere una notizia da un sito di informazione

Il primo passo da compiere una volta trovata una notizia che intendiamo rimuovere dal web è quello di contattare direttamente l’autore dell’articolo, quando egli è conosciuto, non anonimo e raggiungibile. Nel caso in cui non si verificasse nessuno dei tre casi precedenti e quindi non potessimo contattare direttamente l’autore, possiamo provare a contattare la testata online per cui è stata pubblicata la notizia, quindi i webmaster del sito. Tendenzialmente, i contatti di una testata giornalistica si trovano nella sezione contatti, presente ormai in qualsiasi sito. 

Dopo questo secondo tentativo, nel caso in cui la direzione del giornale decidesse di ignorare la nostra richiesta o di rimuovere la notizia che ci riguarda, qual è il terzo passo da intraprendere?

 

Come togliere un articolo da Google quando il sito si rifiuta di farlo

A questo punto, il terzo step da compiere nel caso in cui il sito web fonte dell’informazione si rifiuti di rimuovere la nostra notizia è quello di far entrare in campo il diritto all’oblio. Grazie all’art.17 del GDPR, infatti, ciascun utente può richiedere l’eliminazione di dati sensibili o personali, informazioni o contenuti che ledono la propria reputazione. Google quindi, come tutti i motori di ricerca, si è adeguato a questo regolamento europeo e ha messo a disposizione dei suoi utenti un modulo di richiesta di rimozione contenuti in nome del diritto all’oblio.

Per compilare il modulo ed eseguire la richiesta, bisogna essere i diretti interessati o qualcuno delegato dallo stesso o che abbia il permesso legale di farlo, come un genitore, un tutore o un legale. Una volta inviata la richiesta, essa verrà esaminata dal team di Google, che analizzerà la situazione e provvederà eventualmente ad accettare la richiesta e a deindicizzare la pagina con la notizia in questione. 

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: