Assistenza copyright su Google e YouTube

Il copyright viene spesso associato al diritto di autore, che di norma vinee identificato con questo simbolo: ©. Invero, le nozioni sono molto simili, tuttavia non sono totalmente uguali. In primo luogo è possibile affermare che il copyright è una specialità del gruppo della garanzia di tutela che viene emessa con il diritto d’autore.Il copyright, dunque, in poche parole, protegge quel particolare diritto patrimoniale che viene chiamato d’autore, e proibisce a chi non ne possiede i diritti di appropriarsi dell’opera di terzi ai fini della riproduzione e del guadagno. In sostanza, un’opera che è tutelata dalle norme sul copyright è un’opera che non può essere duplicata da nessuno.

Come proteggere il copyright su Google

Per Google il copyright è una questione di sostanziale importanza. In questa pagina è possibile avere informazioni sia sui concetti generali riferiti al copyright sia è possibile anche consultare le risposte alle domande più frequenti fatte dagli utenti proprio in merito al rispetto delle norme sul copyright in ottemperanza dei servizi di Google. 

Una limitazione al copyright: il fair use

In molti Paesi, vengono determinati gli usi sulle opere protette da copyright che non violano i diritti del titolare sullo stesso. Per fare un esempio, negli Stati Uniti i diritti di copyright sono limitati proprio dal c.d. del “fair use”. Ebbene secondo il fair use alcuni usi di materiale ancorché protetto da copyright possono essere considerati corretti. Un esempio sul punto è: “l’utilizzo per finalità di critica, commento, informazione, insegnamento, istruzione o ricerca”. Nel caso di specie, la giurisdizione statunitense chiarisce che chi opera, in un processo per violazione di copyright una difesa incentrata sul fair use risce ad ottenere validità della propria richiesta, e dunque a difendersi in maniera corretta non incorrendo in sanzioni. Anche In altri Paesi viga una medesima regola, che cambia però nomenclatura e viene definita come “fair dealing”, allo stesso modo se viene applicata potrebbe non far incorrere in sanzioni chi la utilizza.

I 4 fattori del fair use

Come spiegano la dottrina i fattori del fair use sono essenzialmente 4, e qui si riportano:

-lo scopo dell’uso; in questo caso viene inclusa anche la definizione del carattere commerciale o non lucrativo e formativo dello stesso.

-la natura dell’opera protetta da copyright;

– la quantità e l’essenza della parte utilizzata in relazione all’opera protetta da copyright nel suo complesso;

– l’effetto dell’utilizzo sul mercato potenziale o sul valore dell’opera protetta da copyright.

La violazione di copyright su YouTube 

La violazione del copyright potrebbe avvenire, come di frequente avviene anche su piattaforme estranee ai browser, spesso questa particolare violazione avviene su piattaforme che hanno la stessa di YouTube, che, in sostanza, permette agli artisti di immettere i propri brani, i propri video preferiti e monetizzare con gli stessi. È possibile però che alcuni video possano violare il copyright, magari perché quella canzone che abbiamo introdotto nel video caricato è una canzone coperta dal copyright e YouTube non ci permette di farne uso per poter, a nostra volta, riceverne i frutti. 

Come fare per avere l’autorizzazione per usare brani, filmati o immagini di altre persone?

Questo è un problema su cui sbattono la testa molte persone, al fine di usare brani, filmati o immagini di altre persone e dunque includere del materiale che non abbiamo autoprodotto ed è  protetto da copyright nella nostro video o nel nostro articolo, bisogna preliminarmente richiedere al proprietario l’autorizzazione. Google, dal canto suo, non può garantire questo particolare diritto e dunque non può aiutarci in questo senso, né contattando la persona proprietaria del contenuto che ci interessa né concederlo egli stesso. Sul punto, dunque, si consiglia di chiamare un avvocato.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: