Come scaricare il Green Pass sul proprio dispositivo mobile

Il Green Pass è diventato obbligatorio a partire dal 6 agosto 2021, per accedere nei luoghi chiusi delle seguenti attività: ristoranti, cinema, palestre e centri benessere, fiere, congressi e sagre, musei, cinema, parchi tematici, attività di sale gioco, utilizzare treni, navi e aerei a lunga percorrenza ed infine sarà obbligatorio per la partecipazione a un concorso pubblico. Inoltre, a partire dal 15 ottobre, avere la Certificazione Verde permetterà di accedere ai luoghi di lavoro, sia nelle aziende private che nella pubblica amministrazione. Quindi mettere il Green Pass sul proprio cellulare, o sulle app Io e Immuni, è indispensabile, ad ora avere la libertà di fare e fruire di alcuni servizi, come ad esempio andare alle poste, negli uffici pubblici, ristoranti e così via. Per saperne di più puoi consultare questo link.

Uno sguardo al Green Pass

Il Green Pass, viene anche definita in italiano “certificazione Verde”, ed è il documento che serve a dimostrare una delle tre seguenti condizioni: la vaccinazione anti-Covid, la guarigione dal Covid, l’esito negativo a un tampone antigenico o molecolare effettuato nelle 48 ore precedenti. Ad oggi le norme attuali consentono di accedere ad alcuni servizi solo tramite il Green pass, che chairisce la situazione vaccinale dell’individuo che ne fa uso.

Scaricare il Green Pass sul cellulare

Portare il Green Pass sul cellulare è molto semplice ed è, ad oggi, la situazione più comoda piuttosto che portare il caratceo, anche la più smart se vogliamo. Per questo tipo di operazione ci sono diversi metodi per scaricarlo ed averlo sempre a portata di mano. Invero, uno di questi, e forse il migliore è il QR code che è posibile avere sul proprio wallet, sia per i sistemi Android che per quelli iOS.

Ottenere il Green Pass dal sito del Governo

In primo luogo chiariamo come scaricare la Certificazione Verde direttamente dal sito del Governo. Se disponiamo dell’SMS o dell’e-mail con il codice per scaricare il Green Pass, basta collegarsi al sito del governo ed effettuare la procedura elencata di seguito. Prima di entrare nel dettaglio, è bene ricordare che per questo tipo di procedimento occorre essere in possesso della carta d’identità elettronica o della tessera sanitaria, non è invece necessario lo SPID.

– inserire il codice authcode ricevuto via SMS o via mail, o in alternativa i codici; mentre in alternativa, nel caso in cui si è in possesso del tampone molecolare ovvero di quello antigenico, o ancora, si sia guariti dal Covid utilizzare i codici CUN, NRFE e NUCG;

– inserire le ultime 8 cifre del numero della propria tessera sanitaria;

– a questo punto il sito genererà un pdf che sarà possibile salvare sul proprio dispositivo digitale.

 Il Green Pass tramite l’app Immuni

Se invece si dispone dell’app Immuni, è possibile scaricare la certificazione direttamente da questa, la procedura è simile a quella esplicata per scaricare il Green pass dal sito del governo. Ebbene questi i passaggi da seguire:

-aprire l’app immuni sul proprio dispositivo;

-cliccare sulla sezione EU digital Covid Certificate,

-inserire il codice ricevuto, sia questo inerente alla avvenuta vaccinazione, tampone negativo o guarigione;

-indicare il numero di tessera sanitaria.

La medesima procedura può essere effettuata anche accedendo con lo Spid, in tal modo la nostra identità sarà già verificata all’interno dell’app Immuni.

Gli altri metodi per ottenere il Green Pass sul cellulare

Ci sono modi alternativi, i quali permettono in maniera più che immediata l’esibizione del Green Pass, senza dover cercare il file scaricato dal sito del Governo e senza dover aprire l’app Immuni.  Invero, è possibile sfruttare i sistemi di Wallet che iOS ed Android mettono già a disposizione sui propri dispositivi, e che sono perfettamente compatibili con il Green Pass. Se il nostro dispositivo non supporta la funzione Wallet, non è un problema, ci sono infatti numerose applicazioni apposite con le medesime funzionalità del Wallet di Ios o Android, che permettono di ottenere i c.d. portafogli digitali. Un esempio è Stocard, all’interno della quale è possibile scaricare la Certificazione, semplicemente scansionando il QR code o copiando il codice identificativo del Green Pass.  Ancora, l’app Satispay, che ha da poco lanciato il servizio “tessere”, in grado di memorizzare, appunto, le tessere in app, tra queste anche la Certificazione Verde.Per fare ciò basterà entrare nella sezione “Servizi” e cliccare su “Tessere”, da qui scansionare la tessera che si desidera salvare. 

Insomma, esistono davvero tante possibilità alternative per poter salvare il Green Pass e che rendono lo stesso immediatamente fruibile all’occorrenza. Tutte quelle elencate sono valide, ma soprattutto tutelano la privacy dell’utente.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: