Rimozione ai sensi delle Leggi sulla Privacy Europee

La rimozione ai sensi delle leggi sulla privacy europee permette di controllare quali informazioni vanno online su di noi. Per esempio, può capitare di cercare info su come eliminare una notizia da Google o rimuovere un contenuto obsoleto dal web. In questo caso, è la legge europea, mediante il Regolamento UE, che ci spiega come possiamo intervenire e proteggere la web identity.  Le richieste di rimozione di contenuti ai sensi delle leggi europee sulla privacy risalgono al 2014, quando la Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha stabilito che i cittadini nei paesi UE potevano effettivamente chiedere ai motori di ricerca di eliminare determinati contenuti su di loro, soprattutto quando espressamente riconducibili con identificazione diretta.

Che cos’è il Diritto all’Oblio

Nel corso delle epoche, sono stati molte le leggi che si sono susseguite: il web è ormai diventato un luogo enorme in cui reperire una miriade di informazioni, dati personali e notizie, anche purtroppo obsolete. Che cos’è il diritto all’oblio? Mediante la sua definizione, ci viene spiegato come rimuovere dati personali da internet o link negativi dal web. “L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la cancellazione dei dati personali che lo riguardano senza ingiustificato ritardo e il titolare del trattamento ha l’obbligo di cancellare senza ingiustificato ritardo i dati personali”.

Che cos’è il Diritto alla Deindicizzazione

È bene sottolineare, tuttavia, che il diritto all’oblio è strettamente correlato al diritto di deindicizzazione, ovvero la possibilità di fare sparire dal web determinati contenuti presenti sui motori di ricerca. In ogni caso, i contenuti rimarranno online sul sito di destinazione. “Consente un’operazione sostanzialmente differente dalla rimozione/cancellazione di un contenuto: non lo elimina, ma lo rende non direttamente accessibile tramite motori di ricerca esterni all’archivio in cui quel contenuto si trova”.

Rimozione degli URL dalla Ricerca di Google

Durante una sentenza del 2014, a maggio, la Corte di Giustizia Europea ha dunque permesso agli individui di avere voce in capitolo su ciò che va online su di loro. Questo è un passo importantissimo: come eliminare notizie da Google? Come fare sparire dei contenuti obsoleti? Come proteggere i propri dati? Semplicemente appellandosi al Diritto all’Oblio. La rimozione degli URL dai motori di ricerca, dunque, è una pratica enormemente diffusa: ad oggi, maggio 2021, sono state presentate più di quattro milioni di domande. Tuttavia, solo un milione di richieste sono state accolte, questo perché alcune notizie sono state definite di interesse pubblico o i dati non erano soggetti a rimozione secondo le norme di Google. Ciononostante, è bene sottolineare che la rimozione ai sensi delle leggi europee sulla privacy è un enorme passo in avanti rispetto al passato, quando invece potevamo solo inoltrare una diffida o una richiesta di eliminazione ai proprietari dei siti web.

 

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: