Rimozione Contenuti Obsoleti

Nel seguente articolo andremo a spiegare come un utente della rete può rimuovere dei contenuti obsoleti da internet, andando ad analizzare le differenti situazioni in cui ci si può muovere per portare a termine questa operazione. Questa è la prima e più importante domanda a cui si deve rispondere se si vuole procedere con la rimozione dei nostri dati dal web. Nel caso in cui questi contenuti si trovassero unicamente su Google, vi basterà utilizzare il modulo messo a disposizione dei suoi utenti e che verrà poi analizzato da un team specializzato in questi interventi. Se invece questi dati sono visualizzabili su un sito Web e non attraverso il motore di ricerca Google, quest’ultimo non potrà purtroppo far nulla per ovviare a questo problema. L’unica opzione per far rimuovere questi contenuti è quella di contattare direttamente il titolare del sito e richiedergli di rimuovere o bloccare l’accesso a queste informazioni.

Rimuovere un contenuto attraverso Google

Appurata la posizione in cui si trovano queste informazioni, si può procedere alla loro rimozione. Le opzioni che si possono valutare sono due e sono le seguenti:

  • Nel caso di informazioni visualizzabili sul motore di ricerca ma non più presenti sul web, chiamate informazioni obsolete salvate sulla cache di Google, si ha possibilità di richiederne la rimozione con un’apposita procedura che successivamente avremo modo di spiegare;
  • Se i dati vengono messi in evidenza dalla funzione di completamento automatico di Google, esiste una seconda procedura messa a disposizione degli utenti per disporre la rimozione di questi risultati.

Nel primo caso possiamo utilizzare lo strumento di rimozione messo a disposizione da Google, nel suo centro assistenza online, per rimuovere contenuti obsoleti presenti in rete come pagine web o immagini. I procedimenti da seguire sono i seguenti:

  • Accedere ad un account Google per poter utilizzare questo strumento;
  • Aprire il tool per la rimozione dei contenuti obsoleti ed inserire l’URL della pagina web o dell’immagine che siete intenzionati a rimuovere;
  • Cliccare sul tasto Invio.

Richiesta di rimozione a Google

Se avrete eseguito questi passaggi correttamente la vostra richiesta sarà stata inviata e verrà esaminata dal team di Google. Potrete esaminare il processo di valutazione della vostra domanda attraverso la Cronologia delle richieste, nella quale potrete trovare cinque nomenclature diverse alla vostra domanda:

  • Approvata – Nel caso in cui il modulo da voi inviato venga approvato avrete due differenti risultati: la pagina non verrà più visualizzata, oppure verrà visualizzata con i contenuti aggiornati;
  • In Attesa – Il team di Google sta ancora elaborando e valutando la vostra richiesta. Bisogna comunque tenere presente che queste operazioni richiedono un variabile periodo di tempo per essere completate;
  • Scaduta – L’URL che avete inserito non è più presente sul web o sono passati 180 giorni dall’esito positivo della vostra richiesta;
  • Rifiutata – Il vostro modulo è stato rifiutato;
  • Annullata – Chi detiene la proprietà del sito o chi ha fatto inviato il modulo ne ha richiesto l’annullamento.

Non è consigliabile utilizzare lo strumento quando:

  • Si è proprietari della pagina in questione, poiché esiste uno strumento apposito in questo caso;
  • Si vuole eliminare definitivamente un URL di un risultato che è accessibile in maniera pubblica;
  • I contenuti sono illegali, poiché questo strumento è utilizzabile solo per contenuti obsoleti. 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: